L’intervento site-specific, di forte impatto visivo, ha coinvolto i visitatori in una nuova sperienza sensoriale. L’opera, costituita da ombrelli, ricreava concettualmente il movimento delle onde.

Così come l’onda si propaga nello spazio, modificando e trascinando con sé tutto ciò con cui viene a contatto, allo stesso modo l’Arte si fa strumento di cambiamento che al suo passaggio “cattura” il pubblico.

 

 

progetto correlato > #DeBonaforArt 2016

 

progetto correlato > #EsperiaforArt 2017

 

progetto correlato > Art Collection 2018